Archivi per la categoria: Scrivendo…Writing

Bene, dopo tanti anni di dedizione, studio, progetti e sogni, finalmente posso dire che oggi mi sento in gran parte realizzata. Proprio così. In questo settembre parto col mio progetto e, spero, futuro di vita. Lavorare con la lana, creare con la lana, averla tra le dita per gran parte del mio tempo.

Un po’ mi dispiace lasciare “The Knitting Cowgirl”, ma per questioni di tempo mi sarà impossibile aggiornare anche questo blog, che già ultimamente stavo trascurando… così,care amiche, ecco l’annuncio: da oggi mi potrete leggere su thewoolshop.wordpress.com spero che il nuovo blog vi piaccia e che mi seguirete ancor più numerose. Ovviamente è solo da un paio di giorni che scrivo lì e quindi esso si andrà formando ed arricchendo giorno dopo giorno.

A presto e grazie per aver seguito questa piccola parte di vita chiamata The Knitting Cowgirl.

Daniela.

***

Well, after many years of dedication, study, projects and dreams, I can finally say that I feel now largely achieved. Exactly. In this September I am developing my project and giving birth, I hope, the future of my  life. Working with wool, Creating with wool,  holding wool between fingers for most of my time.

I’m a little sorry to leave “The Knitting Cowgirl”, but for problem of time I will not even update this blog, recently I was neglecting that already … so, dear friends, here is the announcement: from now on you can read me on  the new blog thewoolshop.wordpress.com I hope you enjoy and that will follow me even more numerous. Obviously it is only a couple of days I write there and then it will be forming and enriching it day by day.

See you soon and thanks for following this little part of my life called The Knitting Cowgirl.

Daniela.

Annunci

La prima Giornata della Terra è stata fondata da Gaylord Nelson, un senatore degli Stati Uniti, il 22 Aprile 1970. Il senatore ha voluto che tutti avessero una migliore comprensione di quanto il nostro vivere quotidiano incida sul nostro pianeta. Al primo Earth Day hanno partecipato 20 milioni di americani a livello nazionale. Milioni di persone hanno iniziato a riunirsi nelle loro comunità per fare ciò che potevano per ripulire varie aree. Hanno così iniziato a migliorare l’efficienza nella gestione dei rifiuti, il riciclaggio e la conservazione dell’energia.

L’idea di celebrare la Giornata della Terra ha rapidamente preso piede ed ora più di 140 nazioni in tutto il mondo partecipano a questa giornata. Entro l’anno 1990 oltre 200 milioni di persone hanno partecipato a Earth Day, che lo rendono uno delle manifestazioni più frequentate mai create prima.

Tutti noi possiamo aiutare il nostro ambiente ogni giorno, con piccoli gesti:

Ecco alcune cose che puoi fare per provare a vivere verde ogni giorno:

Prova ad usare bicchieri e tazze riutilizzabili invece che di plastica.

Usare un tovaglioli lavabili al posto di  tovaglioli di carta.

Riutilizzare le borse per la spesa.

Utilizzare delle botti per raccogliere la pioggia attraverso grondaie e non,  e conservala per la prossima volta che dovrai bagnare il tuo giardino.

Se stai per fare il bagno o la doccia, in attesa che l’acqua si scaldi, metti un secchio grande sotto per raccoglierel’acqua. Utilizzala poi per le piante, gli animali domestici, pulizie, ecc

Sostituire le lampadine normali con lampadine a risparmio energetico che utilizzano un quarto della energia elettrica per produrre la stessa quantità di luce.

Altre info qui.

***

On April 22, 1970, the first Earth Day was founded by, Gaylord Nelson, a United States Senator. The Senator wanted everyone to have a better understanding of the affect we have on our planet. The first Earth Day was attended by 20 million Americans nationwide. Millions of people started banding together in their communities to do what they could to clean up their area. Grassroots campaigns started to improve efficiencies in handling waste, recycling, and conserving energy.

The idea of celebrating Earth Day quickly caught on and now more than 140 nations around the world now have their own Earth Day. By the year 1990 over 200 million people were participating in Earth Day, making it one of the most-attended organizational activities ever created.


Here’s some things you can do to try to live green every day:

Contact your garbage collectors to find out what materials they can take from you and what conditions might apply.

Try to use reusable glasses and mugs instead of plastic bottles.

Use washable cloth rags or napkins instead of paper.

Reuse your shopping bags and buy in bulk.

Use barrels to capture rain from your eaves trough and save it for the next time you have to water your garden or lawn.

If you’re running the bath or shower waiting for the water to heat up, put a large bucket under to catch the water. Use this water for plants, pets, cleaning etc.

Replace ordinary light bulbs with energy saving bulbs that use a quarter of the electricity to produce the same amount of light.

More here.

I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente

fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;

sempre liberi di separarsi,

senza separarsi mai.

– A. Bougeard –

 

True friends are those who communicate with each other
confidence, dreams and thoughts, virtues, joys and sorrows;
always free to separate,
without ever parting.
~ A. Bougeard

 

Un compleanno speciale quello di Nunzia, quest’anno sono 50! Ma lei ne dimostra sempre 35, nello spirito e nel fisico! Grande amica, maestra di “strada” nella vita e sulle due ruote. Per lei ho voluto un regalino speciale, che arriva direttamente dagli USA, da Lisa Leonard’s Designs: Adoro le creazioni di Lisa sempre così ricche di significato. Per Nunzia ho scelto  Friendship Necklace: AUGURI NUNZIA!!!!!

A special birthday to Nunzia, 50 this year! But she always shows 35, in spirit and body! A very good friend, teacher of “road” in life and on two wheels. For her, I wanted a special gift that comes straight from the USA,from  Lisa Leonard’s Designs: I love Lisa’s creations always so meaningful. I chose a Friendship Necklace: HAPPY BIRTHDAY NUNZIA!!!!!


Cody & Black: due amici per la pelle! Cody è il cane di una coppia di miei carissimi amici e, come Black, è un patatone!!! Nella prima foto erano stanchi morti dopo innumerevoli corse nel parco…non si nota dalla loro lingua fino ai piedi??? Il clima favoloso, tiepido, poca gente nei prati dove abbiamo camminato per quasi un’ora e mezza… solo natura, noi e loro: Black & Cody!

Ho sempre avuto dei cani nella mia vita. Quando ero piccola piccola, avevamo un pastore tedesco nero che mia mamma chiamò Buck. Ogni volta che gironzolavo in giardino lui mi seguiva e mi teneva d’occhio, facendo la guardia e proteggendomi da eventuali pericoli domestici 🙂

Poi c’è stato Timmy, un altro pastore tedesco dal biondo pelo. Lui l’hanno abbandonato davanti a casa nostra quando era piccolissimo. Ha vissuto fino alla fine dei suoi giorni insieme a noi. Timmy  era il mio grande compagno di giochi, sono diventata grande insieme a lui. Dopo la sua morte non abbiamo più voluto dei cani, perchè poi, il brutto di avere un animale è che quando viene a mancare si soffre parecchio.

Ma all’età di 22 anni capìi che la mia vita senza un cane era vuota. E, coincidenza vuole, arrivò Black. Black aveva 40 giorni quando lo portai a casa. La sua mamma era una randagia e aveva partorito 4 cuccioli vicino alla ditta di un signore che conosco. Lui le dava da mangiare ma, un giorno, arrivò l’accalappiacani e la portò via abbandonando lì i 4 cagnolini…. poveri piccoli e povera la loro mamma, portata via così brutalmente da loro. Che gente insensibile esiste. Uno di quei cuccioli era Black e lo presi io.

Black adesso ha 10 anni. E’ stata una gradevole sorpresa vederlo diventare grande e non sapere cosa sarebbe venuto fuori da quel mucchietto di peli che portai a casa allora. E’ diventato un gigante. Ma un gigante buono però. Black è la mia ombra. E stiamo così bene insieme che senza di lui la mia vita sarebbe davvero vuota.

NON ABBANDONATE GLI ANIMALI!!!!

***

Cody & Black: two best friends! Cody is the dog of a couple of my dearest friends and, as Black, he is a cuddly one! In the first picture they were soooo tired after countless runs in the park … you do not notice from their tongue to the foot??The warm  weather, few people, we walked for more than an hour… only the nature, us and them: Black & Cody!!

I have always had dogs in my life. When I was a child, we had a German shepherd that my mom called Buck. Every time I strolled in the garden he followed me and I was watching, guarding and protecting by him from household hazards 🙂

Then there was Timmy, another German Shepherd with blond hair. He was abandoned in front of our house when he was puppy. He lived with us until the end of his days . I play a lot with him, I have grown up with him. After his death we no longer wanted dogs, because  the bad to have an animal is that, when you lost him, you suffer a lot.

But, at age of 22, I realized that my life was empty without a dog.And coincidentally, Black arrived. Black had 40 days when I took him home. His mother was a stray and gave birth to four puppies near the company of a gentleman I know. He fed her but one day the dog catcher came and took her away, leaving the 4 little dogs there …. poor puppies and poor their mother, so brutally taken away from them. Black was one of them and I chose him.

Black now is 10 years old. It  has been a pleasant surprise to see him grow up, not knowing what would come out of that pile of hair that I took home. He has became a giant. A gentle giant. Black is my shadow. And we’re together so well that without him my life would be very empty.

DO NOT LEAVE ANIMALS!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: