” Caro papà, mentre ti scrivo stanno suonando La Vie en Rose, come sempre, per i turisti. Perchè solo qui a Parigi c’è quella particolare luce rosa che ti fa sognare….” questa era la celebre frase che Sabrina, la protagonista dell’omonimo film, scriveva al padre mentre si lei si trovava a studiare a Parigi. Stavo rivendendo il remake di questo bellissimo film, interpretato “in primis” dalla grandiosa Audrey Hepburn, l’altra sera alla tv: un film che fa sempre sognare… E che ti fa vedere la vita in rosa😉

E’ vero, la mia mamma sta sferruzzando più di me ultimamente… Infatti eccomi qua a postarvi qualche foto della copertina che ha infine ultimato. L’ha realizzata abbastanza in fretta ( o sono io che produco troppo lentamente??) con i ferri n°6 e il grosso filato in Pura lana Vergine CUCCIOLO della Lana Gatto. Ovviamente rosa, visto che è il regalo per la bimba di mia cugina Mery che è in arrivo a breve!

Brava mamma! Spero di riuscire a finire qualcosa anch’io…ma, sapete quei periodi in cui quello che tricottate non vi piace fino in fondo, arrivate a metà lavoro, disfate, e ricominciate da capo con molte modifiche????? ecco… io sono in quel periodo!

***

” Dear dad, while I’m writing to you, somebody is playing La Vie En Rose, for the tourists. Only here in Paris there is that kind of pink light that let you dream…” Those were the famous words of Sabrina, the protagonist of the homonymous movie, she wrote to her dad when she was in Paris. I was watching this movie on TV last night, the remake of the gorgeous one with Audrey Hepburn. It is always a beatiful movie, which let you see life in pink.😉

It’s true, my mom is knitting faster than me… That’s why I am here posting some pics about her baby blanket. She has been quick to knit it ( or I am too slow???) with big needles and a big baby yarn CUCCIOLO of Lana Gatto. Pink, definitely, as it is a gift for the little lady of my cousin, who is on her way to born.

Goo job, mom! I hope to finish something too… but, you know that kind of days when everything you knit doesn’t satisfy you? so when I arrive at half of work, I unmake it,and I begin something new…I am in these days!!